Home
Navigator IT
Panoramica

Wanderwoche Wanderwochen auf der Insel Ischia

Praktikant gesucht

Hotel auf der Insel Ischia suchen ...

Home
Navigator DE
Überblick
Foto del Giorno In breve Proposta del giorno   Bild des Tages Kurz Info Tipp des Tages
Ricerca sull'Isola d'Ischia Ricerca su Ischia

Pagine più viste

I comuni dell'Isola d'Ischia I Comuni di Ischia

Barano
Casamicciola Terme
Forio
Ischia Porto/Ponte
Lacco Ameno
Serrara Fontana

Spostarsi sull'Isola d'Ischia Spostarsi ad Ischia

Bus di linea
Aliscafi
Traghetti
Alibus

Salute ad Ischia Salute ad Ischia

Balneoterapia
Fangoterapia

Trattamenti di bellezza sull'Isola d'Ischia Bellezza ad Ischia

Beauty
Wellness

Le terme dell'Isola d'Ischia Terme di Ischia

Acque termali
Parchi termali
ASL / INPS

Contatto con Ischia Contatto
Libro Ospiti
Contatto
 
Altre informazioni sull'Isola d'Ischia Altro
Invia ad un amico
Inserisci nei Favoriti
 
Facebook

Pithecusa mi piace



 

 

  
Tema
: Mal di secco Le tre mosche Peronospera della vite Afidi


Le tre mosche
 
  Mosca delle ciliegie
Mosca dell'ulivo
Mosca della frutta
    Oltre alla noiosa e fastidiosa mosca domestica che vive stabilmente con l'uomo, esistono altre tre mosche particolarmente dannose in agricoltura. Sono la mosca delle ciliegie, la mosca dell'olivo e la mosca della frutta.
 
   
  Verme

Specializzazione
    Comunemente le conosciamo sotto forma del classico "verme" di colore bianco quando, con senso di disgusto, li troviamo mentre ci accingiamo a mangiare ciliegie, olive e la frutta fresca in genere. Le prime due, quella delle ciliegie e quella delle olive, hanno raggiunto una spiccata specializzazione nel senso che attaccano solamente i frutti di queste due piante, mentre la terza, la mosca della frutta, la più dannosa, attacca quasi tutta la frutta (pesco, albicocco, fico, arancio, mandarino, melo, pero, kaki ecc).
 
 
  Ovopositore

Pungiglione

Larva

Generazioni
    I danni annualmente assommano in Italia a diverse centinaia di miliardi. Sotto forma di adulto sono quasi simili alle mosche domestiche solo che le dimensioni sono ridotte di circa 1/3. Questi insetti con l'ovopositore ( è simile ad un pungiglione posto però nell'addome) inseriscono nella buccia della frutta un uovo dal quale, dopo un certo periodo, fuoriesce una larva (il verme) che invade la polpa del frutto che marcisce e cade a terra. A differenza della mosca delle ciliege che compie una generazione all'anno, la mosca della frutta, invece, ne compie 6-7 all'anno e, quindi, diventa particolarmente pericolosa dalla fine di giugno a tutto ottobre attaccando quasi tutta la frutta che matura in questo periodo.
 
   
  Trattamento della pianta

Trappole

Insetticida

Reti
    Poiché le generazioni si accavallano bisognerebbe, per evitare danni, trattare in continuazione le piante almeno una volta a settimana come normalmente si fa nelle zone frutticole del continente. Oppure, ma diventa dispendioso per poche piante, adottare delle trappole con le quali dal numero delle catture avute si può calcolare il periodo per intervenire con l'insetticida. In questo modo può essere ridotto notevolmente il numero dei trattamenti. Per i nostri fini si possono utilizzare anche apposite reti di colore bianco a maglie molto fitte con le quali si copre la pianta, opportunamente potata bassa, evitando cosi l'ingresso della mosca. È questa una tecnica di difesa molto consigliata e viene attuata da quelle aziende agricole per la produzione di pesche biologiche.
 
   
  Sostituzione

Evitare trattamenti chimici
    Altra soluzione, infine, per il piccolo frutteto familiare, e' quella di sostituire il pesco e l'albicocco tardivi con il susino. Infatti, almeno fino ad oggi, il susino non e' attaccato dalla mosca della frutta e, quindi, può essere una buona soluzione per evitare trattamenti chimici e avere disponibilità di frutta nel mese di luglio.
 
   
  Il ciliegio

Prodotti chimici
    Per il ciliegio bisognerebbe adottare 1-2 varietà precoci che anch'esse sfuggono all'attacco della mosca delle ciliege. Contro la mosca dell'olivo, invece, bisogna necessariamente intervenire con prodotti chimici.
 
   
  Prodotti commerciali     Infine, qualora decidessimo di condurre la lotta contro le tre mosche con prodotti chimici, potremmo utilizzare, tra i tanti un prodotto commerciale a base di dimetoato-40 alla dose di 10 grammi per 100 litri d'acqua cercando con l'esperienza di individuare il momento opportuno per intervenire evitando cosi trattamenti indiscriminati.    
           

 

       
La Sua opinione è importante! Come giudica le informazioni?

Buona

5 4 3 2 1

Scadente

Commento
 
   

Autori: Email Dott. Geologo Aniello Di Iorio ed Dott. Agronomo Michele Matarese. Aggiornato il: 12. Januar 2009

Veda anche ...    
Afidi
Gli antiparassitari
Il compost
Le tre mosche
Mal di secco
Ortofrutteto
Peronospera della vite
Vendemmia e vinificazione
   
Suchen auf die Insel Ischia Suchen auf Ischia

Beliebte Seiten

Die Gemeinden der Insel Ischia Die Gemeinden

Barano
Casamicciola Terme
Forio
Ischia Porto/Ponte
Lacco Ameno
Serrara Fontana

Nahverkehr auf der Insel Ischia Nahverkehr

Linienbus
Schnellboote
Fähre
Flughafenbus

Gesund werden auf der Insel Ischia Gesundheit

Balneotherapie
Fangotherapie

Schönheitbehandlungen auf der Insel Ischia Schönheit

Beauty
Wellness

Thermalwasser der Insel Ischia Thermen

Thermalwasser
Thermalgärten
Krankenkasse

Kontakte auf der Insel Ischia Kontakt
Gästebuch
Kontakt
Impressum
Sonstiges auf der Insel Ischia Sonstiges auf Ischia
Website empfehlen
Pithecusa als Favorit
 
 
 
 
Facebook

Pithecusa gefällt mir

 

 

  Home Navigator

  Navigator Home 

 

Copyright © 2000 - 2012 www.pithecusa.com  Email Dipl. Geologe Aniello Di Iorio, Update: 20. Dezember 2013